Descrizione evento:

26.08.2015 10:46

Essendo il Sulcis Iglesiente uno dei territori più poveri d’Italia che offre ai giovani, agli anziani, alle persone diversamente abili, pochissime opportunità di esprimersi e di confrontarsi, ci si pone l’obiettivo di organizzare una manifestazione della durata di otto giorni nei quali i nostri giovani saranno  i protagonisti, guidati e formati sia da esperti in campo scientifico a livello internazionale che da nostri concittadini. Saranno sopratutto gli anziani, trasmettendo i semplici ma preziosi saperi dal sapore antico a far ritrovare quel profondo sentimento di appartenenza che darà sicurezza per un proficuo confronto e scambio. Si è programmato un gemellaggio con Cassano delle Murge (Puglia), dove i nostri ragazzi saranno ospiti durante la manifestazione “Cassano Scienze “. I ragazzi pugliesi saranno nostri ospiti durante i nostri otto giorni di appuntamenti. La manifestazione vuole coinvolgere l’intero territorio. I giovani delle nostre scuole esprimeranno le proprie conoscenze e capacità e si confronteranno con studenti dei paesi limitrofi e con i ragazzi pugliesi. I ragazzi, ciascuno con le proprie capacità, realizzeranno dei laboratori originali, chi scientifici, chi culinari che poi verranno proposti all’intera popolazione e verranno spiegati e realizzati da bambini, anziani e da chiunque voglia partecipare alle attività. L’intento è quello di creare una catena di condivisione di saperi, di trasmissione di tradizioni, di confronto, di integrazione, di collaborazione, di condivisione. Si vuole valorizzare il nostro territorio, far conoscere le nostre bellezze, le nostre peculiarità, mostrare la bravura dei nostri giovani, dei nostri anziani, dei nostri imprenditori, promuovere la bontà dei nostri prodotti, promuovere noi stessi per poter iniziare a risollevarci tutti insieme e far rivivere il nostro paese. Si vuol creare una collaborazione tra scuole e imprese per dare un’opportunità in più ai nostri giovani, permettere loro di confrontarsi con esperti a livello internazionale per poter arricchire il loro bagaglio culturale. Si vuol dare un supporto alla didattica laboratoriale, oggi fulcro della programmazione scolastica, per avvicinare gli studenti allo studio in maniera ludica e informale. Con questo evento si vuole risvegliare la vitalità di un territorio da tempo depresso, coinvolgendo tutte le fasce sociali per un’apertura attenta ai bisogni di tutti . Questo è ciò che ci proponiamo di fare.

 

COLLABORAZIONI CON: Fondazione di Sardegna, Comune di Sant'Antioco; Ipia "E. Loi" Carbonia - Sant'Antioco, Liceo Scientifico "E. Lussu", Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Cassano delle Murge (Ba); Associazione Ottovolante di Bologna; Avis di Sant’Antioco; Avas di Sant’Antioco; Assosulcis di Sant’Antioco; Associazione Fand Sulcis; FabLab Cagliari; PRESO;  Banda Musicale Santa Cecilia; Associazione X; ISUA; Associazione Marinai d’Italia; Auser del territorio.